Homepage / database / italia / Emilia - Romagna / Regione Emilia - Romagna / IN.RO.SE - Progetto-pilota per l'attivazione di collegamenti marittimi tra Emilia-Romagna e Croazia




IN.RO.SE - Progetto-pilota per l'attivazione di collegamenti marittimi tra Emilia-Romagna e Croazia



0.000 Euro

Il progetto IN.RO.SE. rappresenta un intervento efficace per lo sviluppo dei collegamenti marittimi tra le due sponde dell'Adriatico, ritenuto presupposto fondamentale per l'attivazione di qualsiasi processo di integrazione - economica, turistica, culturale tra i due paesi. I servizi realizzati si candidano a svolgere un ruolo importante nel ridurre le disparitÓ tra regioni adriatiche e nel migliorarne la competitivitÓ, agevolando gli scambi e il movimento delle persone. Il servizio che si intende attivare con il progetto pilota si pu˛ configurare anche come servizio pubblico essenziale per importanti fasce di popolazioni delle due aree, come ad esempio per i lavoratori croati o bosniaci immigrati in Italia e in Europa. Gli obiettivi del progetto sono: rendere pi¨ efficiente la mobilitÓ transfrontaliera attraverso il potenziamento della rete di trasporto intermodale transadriatica, integrare l'area adriatica settentrionale con le reti internazionali di trasporto (Corridoio pan-europeo V), migliorare la sostenibilitÓ ambientale dei collegamenti che contribuiscono ad incrementare la qualitÓ dell'offerta turistica dell'area in chiave integrata. Attraverso l'offerta di servizi di trasporto transfrontalieri il progetto IN.RO.SE. si propone inoltre di spostare quote di traffico dalla gomma alle vie d'acqua, con un vantaggio notevole in termini ambientali e di sicurezza. Il progetto IN.RO.SE produrrÓ la redazione di uno Studio di FattibilitÓ sulle possibilitÓ di sviluppo dei collegamenti marittimi per passeggeri e merci tra i porti dell'Emilia-Romagna ed i corrispondenti scali croati, con particolare riferimento ai porti dell'area centro-settentrionale. Il progetto prevede inoltre, due progetti pilota: il primo contempla la creazione di un collegamento marittimo di linea tra il porto di Ravenna e un porto croato corrispondente, mentre il secondo riguarda l'attivazione di collegamenti marittimi di tipo "leggero", tra i porti di Rimini e Cesenatico e i porti della Croazia settentrionale, al fine di migliorare e integrare l'offerta turistica tra le aree romagnola e croata. Inoltre sono previsti piccoli interventi infrastrutturali per il miglioramento degli scali passeggeri per i porti di Ravenna, Cesenatico e Rimini e azioni di disseminazione, trasferimento di buone prassi, informazione e promozione.

01.01.2004

01.12.2007

Croazia

Croazia - Istituzioni centrali

Gestione esclusiva  Help online

Infrastrutture